Agrigento città dei templi e della pallavolo

Agrigento è il capoluogo di provincia siciliano conosciuto in tutto il mondo per la sua stupenda Valle dei Templi, che da un punto di vista storico e architettonico non ha nulla da invidiare all’acropoli ateniese. I templi di Agrigento, racchiusi in un’area archeologica di 1300 ettari, sono in stile dorico e nel 1997 sono stati dichiarati dall’UNESCO patrimonio dell’umanità. La Vale dei Templi è composta dai santuari, dal giardino della Kolymbetra,  da due Agorà, da diverse necropoli, dal quartiere ellenistico-romano e da ben 10 templi risalenti al periodo ellenico, che ogni anno attirano tantissimi visitatori in quanto sono quasi tutti perfettamente conservati soprattutto il tempio chiamato della Concordia, quest’ultimo nel VI sec. fu adibito a tempio cristiano ed è forse per questo motivo che si conserva bene. I coloni greci battezzarono la cittadina siciliana Akragas , che è il nome che molto spesso gli agrigentini riservano alle loro attività come alberghi, emittenti televisive, negozi e squadre sportive.

Per quanto riguarda le squadre sportive, l’Akragas Volley è quella che ultimamente sta rilanciando la pallavolo agrigentina, specialmente dopo la recente vittoria contro il Potenza, che sarebbe stata facilmente pronosticata dal bookmaker bwin.it/pallavolo.  Il campionato B1, che sta impegnando la squadra, è tutto da giocare e l’Akragas di Valerio Lionetti ambisce sicuramente ad arrivare in cima alla classifica. Lo straordinario affiatamento di cui godono le ragazze dell’Akragas è indispensabile per riuscire a giocare un ottimo campionato all’insegna di grandi soddisfazioni che presto potrebbero portare ad un avanzamento di categoria. Nei prossimi giorni approderà in squadra una nuova schiacciatrice in sostituzione di Scilla Basciano, che ha lasciato recentemente la squadra per motivi familiari e il direttore sportivo Luigi Allegra già assicura che la sostituta non farà rimpiangere la bravura della Basciano. Nel frattempo la squadra si allenerà per la prossima partita usufruendo delle palestre cittadine o di quelle dei paesi vicini come Aragona.

Share