Dove andare: borghi più belli d’Italia

Lo sapete che nella lunga lista dei Borghi più belli d’Italia figura un gran numero di borghi immersi in paesaggi scenografici e conservati ancora alla perfezione? Allora cosa c’è da aspettare, conviene iniziare a pensare ad un volo low cost verso una di queste numerosissime destinazioni, uniche e speciali. Vediamo quindi quali sono i borghi più belli divisi per regione, di certo molti fra questi non saranno conosciuti ma questo non importa, si tratta di luoghi dove spesso il tempo sembra essersi fermato e immersi tra colline e natura selvaggia.

Nord Italia: borghi immersi nel verde

Volendo attraversare l’Italia da nord a sud e da sinistra verso destra diremo che in Piemonte si contano undici borghi tra i più belli d’Italia. Fra questi il noto Usseaux che è appunto famoso per i suoi murales che rappresentano scene di vita contadina e favole. Tra gli altri citiamo anche Orta San Giulio che si adagia sulle rive dell’omonimo lago con annesso un piccolo isolotto. Da visitare anche Mombaldone sulle Langhe.

Volendo spostarsi in Liguria il totale dei borghi conta diciannove meravigliose presenze tra le quali l’incantevole borgo di Brugnato pieno di colori e di vivacità. In Lombardia invece è d’obbligo prenotare un volo per Malpensa o Linate o un volo Ryanair per Bergamo perché diciotto sono i borghi che si contano tra i quali quello di Tremosine sul Garda arroccato appunto sulle sponde del bellissimo lago. Cosa si mangia? Polenta a volontà.

In Trentino Alto Adige una visita la merita il borgo di San Lorenzo in Banale, già facente parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia. Da qui le Terme di Comano non sono assai lontane e il borgo si presenta semplice e sembra che il tempo si sia fermato, il tutto alle pendici delle Dolomiti. In Veneto il dato dice che i borghi del circuito sono cinque tra i quali spicca Borghetto, fermo sulle sponde dell’omonimo fiume, dove una cascata diventa attrazione principale e caratteristica pressoché unica. La città fortificata di Gradisca d’Isonzo, anche questa sulle rive dell’omonimo fiume, è uno dei principali borghi del Friuli Venezia Giulia oltre all’affascinante Cividale del Friuli ricca di storia d’altri tempi.

Centro Italia, tra gastronomia e storia

Spostandoci in Centro i borghi di certo non mancano e possiamo anche dire che per ciascuna regione dell’Italia centrale ne troveremo anche molti di più che altrove. Vale la pena scegliere un volo verso una destinazione in Toscana visto che la regione conta 17 borghi del circuito. Arroccato sul tufo c’è Pitigliano che in questo modo diventa scenografia naturale e paesaggio incantevole. Tra gli altri anche Suvereto, Anghiari, Barga e Buonconvento.

Se le Marche spesso sono territorio da scoprire e visitato non da molti vi diciamo che di borghi qui ce ne sono a volontà, diciannove per l’esattezza, saranno le colline e il verde sconfinato non si sa. Gradara su tutti è assolutamente imperdibile, soprattutto se avete un debole sul mito di Paolo e Francesca.

L’Umbria conviene raggiungerla prenotando un volo low cost per Fiumicino che se ne trovano a volontà. Qui si sa che le terre sono stracolme di paesini e borghi medioevali tra monti e foreste. C’è però un borgo sull’acqua che si chiama Bavagna e l’acqua è quella di tre fiumi che proprio qui si incontrano tra acque chiarissime e sorgenti freschissime.

Ma restando vicini all’Aeroporto di Fiumicino non può passare inosservato il Lazio che di borghi ne conta tredici. C’è il monastero di San Benedetto a Subiaco che va assolutamente visitato. C’è invece un solo ponte da percorrere esclusivamente a piedi per raggiungere Civita di Bagnoregio che “vive” su un altopiano di tufo. Armatevi di scarpe da trekking, l’avventura è da mettere in pratica assolutamente.

Sud Italia e i paesi dove il tempo si è fermato

Al sud la conta dei borghi più belli diventa assolutamente interessante, li troveremo in Campania, Basilicata e Puglia, senza dimenticare la Sicilia che conta quattordici. Si diceva quindi della Campania dove si contano nove borghi bellissimi come quello di Sant’Agata dei Goti in provincia di Benevento circondato da due torrenti che lambiscono il tufo sul quale è arroccato. Uno spettacolo per gli occhi.

In Basilicata invece si concentrano sei borghi tra i quali Castelmezzano e Pietrapertosa che sono accomunati dal volo dell’angelo che unisce i due paesi attraverso una fune sospesa nel vuoto; ognuno potrà provare la soddisfazione e l’adrenalina del volo imbracati e lasciati correre attaccati ad una fune. Fantastico!

I borghi pugliesi non hanno certo bisogno di presentazione specifica, ma potete iniziare prenotando un volo per l’Aeroporto di Brindisi visto che proprio nei dintorni insistono i borghi più belli sia a due passi dal mare che nelle zone interne. Fra questi ci sono le macellerie sempre aperte, fino a notte inoltrata, del borgo di Cisternino che non smettono mai di cuocere carne alla brace

In Sicilia i borghi più belli sono quattordici di cui l’ultimo eletto, il bellissimo centro abitato di Savoca, è stato anche teatro delle riprese del celeberrimo “Il Padrino” e si trova a poco più di un’ora in macchina dall’Aeroporto di Catania. Vale però pure la pena di visitare il bellissimo borgo di Gangi arroccato sulle Madonie già eletto anche questo borgo più bello d’Italia. Non dimenticate che se vi ci recate a novembre il maglione è d’obbligo, soprattutto di sera.

Il viaggio attraverso i più belli borghi d’Italia è completato, ora non vi resta che prenotare il miglior volo low cost e trascorrere una vacanza d’autunno incantevole e romantica tra le meraviglie meno conosciute d’Italia, un privilegio che non troverete di certo all’estero.

Share