Cosa vedere a Firenze

Chiese, palazzi, musei, ponti, scorci, tesori nascosti e raffinate boutique: a Firenze potrete vedere questo e molto altro. Partiamo dal cuore della città toscana più famosa al mondo: Piazza del Duomo. Qui puoi ammirare il Duomo (o Cattedrale di Santa Maria del Fiore) con la Cupola del Brunelleschi, il Battistero e il Campanile di Giotto. Salendo in cima potrai godere di una vista mozzafiato sulla città.

Piazza della Signoria e Palazzo Vecchio

Spostandosi verso via dei Calzaiuoli si raggiunge Piazza della Signoria con l’imponente Palazzo Vecchio, sede del comune e la Loggia dei Lanzi, in cui sono custodite alcune statue famose, una tra tutte il Perseo di Benvenuto Cellini. Sempre nella stessa piazza ci sono il monumento equestre di Cosimo I del Giambologna e la Fontana del Nettuno di Ammannati, da cui potete scorgere la Galleria degli Uffizi, che ospita una nutrita collezione di opere del Rinascimento, come la Nascita di Venere del Botticelli.

Pausa merenda prima di arrivare al Ponte Vecchio

Prima di proseguire per via dei Calzaiuoli, che diventa poi via Condotta ricordati di fare tappa in uno dei tanti banchetti, che sono distributi in tutta la cittadina, e assaggia il delizioso e succulento panino con il lampredotto: non te ne pentirai. Alla fine di via Condotta arrivi alla Basilica di Santa Croce, che ospita le tombe di alcuni tra i più grandi pittori e scrittori italiani, come Michelangelo o Alfieri.

Ci stiamo avvicinando al famoso Ponte Vecchio, ma prima di percorrerlo non dimenticare di sfregare il naso al porcellino! La Fontana del Porcellino, uno dei monumenti più noti di Firenze, è una tappa obbligata. La tradizione vuole che toccare il naso del porcello porti fortuna. Non dimenticati di fermarti anche al mercato cittadino, vicino alla fontana.

Il Ponte Vecchio: il simbolo di Firenze

Uno dei ponti più belli e fotografati al mondo, il Ponte Vecchio, uno dei simboli di Firenze. Oggi passeggiando per il lungo corridoio si possono ammirare le vetrine di gioiellerie e delle caratteristiche botteghe di orafi fiorentini. Tuttavia, fino alla metà del Cinquecento, facevano da padrone botteghe di verdurai e macellai. Alla fine del ponte passi dall’altra parte del fiume Arno e trovi Palazzo Pitti, che ospita diversi musei (come la Galleria d’Arte Moderna) e il Giardino di Boboli, polmone verde della città e un vero e proprio parco monumentale. A pochi passi c’è la Piazza Santo Spirito e la Chiesa di Santo Spirito, ad opera del Brunelleschi, che nasconde dei tesori davvero preziosi.

Cosa vedere a Firenze? Altri luoghi da non perdere

Oltre ai luoghi indicati, se disponi di abbastanza tempo ti consigliamo di visitare anche:

  • Chiesa Santa Maria novella, che ospita il crocifisso di Giotto e la Trinità del Masaccio;
  • Galleria dell’Accademia, in cui potrai ammirare il David di Michelangelo;
  • Palazzo Strozzi, che ospita mostre ed esposizioni d’arte internazionali;
  • Santa Maria del Carmine e la cappella Brancacci;
  • Uno dei tanti giardini: oltre al già citato Giardino dei Boboli, meritano una breve visita il Giardino Bardini, delle Rose e dell’Iris.

Cibi da assaggiare a Firenze

Spaziando tra antipasti, primi e secondi, per arrivare al dolce, la cucina fiorentina è tutta da assaggiare! Dopo aver girato in lungo e in largo la città non puoi non gustare alcuni dei piatti tradizionali, a partire dall’antipasto per eccellenza: la bruschetta. La fetta di pane un po’ tostato è insaporita con uno spicchio d’aglio, olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale.

Tra i primi spiccano la minestra o zuppa di pane fatta solo con verdure e pane raffermo o la pappa al pomodoro e ribollita. Passando ai secondi non puoi non mangiare la famosa fiorentina: la fetta di carne alta e spessa, di almeno 1,2 kg, con la tipica forma a T e cucinata tassativamente al sangue. Chianti, Brunello e Montepulciano sono i vini rossi toscani per degustarla. Per concludere nel migliore dei modi assaggia la schiacciata dolce o lo zuccotto, a base di pan di spagna e gelato.

Cosa fare la sera a Firenze

Oltre alle bellezze artistiche, culinarie e architettoniche, Firenze offre diverse soluzioni, adatte a qualsiasi fascia d’età, per la sera. Pizzerie, ristoranti, birrerie, piccoli pub, caffè e discopub: le proposte sono molte. Il punto di ritrovo più amato dai fiorentini per l’aperitivo è la zona dei Lungarni dove ogni sera, ma soprattutto dal giovedì al sabato, pub e wine bar sono colmi di gente.

Cena e dopocena a Firenze

Per la cena si può scegliere tra pizzerie, birrerie e trattorie che propongono piatti tipici fino a raffinati ristoranti. Per il dopocena c’è l’imbarazzo della scelta: nel centro storico ci sono quattro discoteche piuttosto grandi, ossia il Maracanà, lo Yab, il Jaragua e lo Space Eletronic. Tra le più piccole ricordiamo FullUp, Andromeda, ExMud e Kaffeine, sempre piene di turisti. Chi vuole trascorrere una serata più tranquilla può optare per cinema e teatri, che ospitano spettacoli di prosa, danza, musical e lirica.

Come muoversi a Firenze

Se state organizzando gli spostamenti in vista della vostra vacanza a Firenze, una delle cittadine più belle d’Italia, è consigliato possedere un auto, ma se siete un libero professionista o avete una vostra azienda potete valutare alternative come il leasing e il noleggio a lungo termine. Da una ricerca di Finrent (http://www.finrent.it) il noleggio di auto per un lungo periodo è un’opzione sempre più considerata non solo da chi possiede una partita iva, ma anche dai privati. In alternativa c’è un discreto servizio pubblico, oppure ancora meglio se volete tenervi in forma, una bicicletta!

Share