Ischia: gli itinerari tematici più belli per scoprire un patrimonio dalle mille sfumature

Venere e gli altri grandi portali di viaggio vi avranno certamente convinto che gli stabilimenti termali e le spiagge di Ischia rappresentano il primo (se non l’unico!) motivo per cui vale la pena organizzare una vacanza sull’isola. Del resto, spesso accade che chi si trova a trascorrere un soggiorno in uno degli hotel a Ischia, o anche chi vi si ritrova di passaggio, non conosca pienamente il ben più vasto ed eterogeneo patrimonio dell’isola. Una proposta interessante per conoscerlo da vicino viene fornita direttamente dal sito ufficiale della città di Ischia, che propone quattro interessanti itinerari volti a svelare i diversi volti dell’isola. Passiamo brevemente in rassegna i principali.

Ischia

Ischia Sottomarina è un tour in barca della durata di 4 ore, in cui vengono mostrate non le spiagge – conosciute sin troppo bene dai turisti –  ma le particolarità che si celano sotto la superficie cristallina del Mar Tirreno nell’area delle Formiche, ovvero le isolette sommerse ubicate tra l’Isola di Vivara e Ischia. In quest’area è possibile ammirare uno splendido tesoro subacqueo fatto di grotte, archi naturali, masse rocciose dalle forme suggestive, anfratti e molto altro ancora. Il tutto è impreziosito da un ecosistema ricco di splendide specie rare che, riflettendo i raggi solari attraverso lo specchio d’acqua cristallino, creano uno spettacolo di luci e colori decisamente suggestivo. In alcuni punti particolari, segnalati dalla guida che vi accompagnerà durante il viaggio, sarà possibile immergersi in acqua ed esplorare le grotte dall’interno.

Il volto green dell’isola può invece essere ispezionato in ogni suo prezioso dettaglio con il percorso naturalistico denominato Ischia Verde. Questo itinerario prevede una piacevole escursione a piedi di circa 3 ore, nelle quali si esplorano i percorsi panoramici più belli della zona di Campagnano e Piano Liguri. Queste due affascinanti aree dell’entroterra ischiano vi accoglieranno con i loro paesaggi bucolici, ricamati dai colori brillanti delle piante selvatiche locali: profumate distese di valeriana, anemoni, viole, ginestre e ciclamini vi accompagneranno nel vostro percorso, da cui spesso è possibile scorgere anche il mare.

Infine, se pensate che l’isola non abbia niente da offrirvi sul fronte culturale, potrete ricredervi con il tour culturale Ischia Aragonese. L’itinerario si snoda a partire dal celebre Castello Aragonese dell’isola, l’antico complesso architettonico che, insieme alle fortificazioni che ne delimitano il perimetro, domina la città di Ischia dall’alto di un colle. Dopo aver esplorato gli esterni e gli interni del castello, il percorso può proseguire per diversi sentieri, che portano a scoprire gli altri luoghi del dominio aragonese dell’isola e che possono raggiungere la durata di 5 ore circa.

Share