Pasqua ad Arezzo

Gli Etruschi sono stati la popolazione italica più importante dell’Italia centrale e Arezzo nel 500 a.C. era una delle potenti dodici lucumonie etrusche. Sono di questo periodo importantissime opere artistiche come la Chimera che rappresenta e ne è diventata nel tempo il simbolo. La notazione musicale è stata inventata da Guido d’Arezzo, monaco benedettino e maestro di canto. Arezzo, è una città da Oscar. La vita è bella di Roberto Benigni è stato girato nel centro storico. Dunque, questa città potrebbe essere un’ottima scelta turistica per le vostre vacanze di Pasqua 2012 se state pensando ad una meta fermatevi, l’avete trovata. Niente monotonia, Arezzo è una città tutta da scoprire e le vacanze di Pasqua 2012 sono il momento ideale per conoscerne tradizioni e storia. Fate un giro al Museo orafo Uno A Erre, il distretto industriale orafo più importante in Italia. Ad  Arezzo si produce altissima oreficeria e da sola, questa città, rappresenta un terzo del totale dell’export italiano. Tappa da non mancare è  la  Chiesa di San Francesco, nota per il ciclo di affreschi di Piero della Francesca. Piero della Francesca è uno dei massimi esponenti della pittura del Rinascimento, maestro, artista umanista e scienziato. Il ciclo aretino è considerato uno dei momenti più alti della sua opera. Ad Arezzo nacque Giorgio Vasari, pittore, architetto, storico dell’arte e critico. Non lasciatevi sfuggire l’occasione di provare le succose golosità aretine. L’acquacotta, nata in Maremma, e la bistecca chianina della Val di Chiana, da cui la carne deriva il suo nome, sono due dei cibi più tipici e conosciuti.

Share