Vedi Napoli e puoi muori

NapoliIl famoso proverbio non è di malaugurio ma rende l’idea della bellezza della città di Napoli, un luogo che almeno una volta nella vita bisognerebbe vedere.
Raggiungere Napoli è facile, diversi traghetti partono quotidianamente dalla Sicilia, da Catania e da Palermo. Un viaggio in cui la vista s’incanta con l’azzurro del mar Tirreno prima di risplendere delle meraviglie di Napoli, la città che per lungo tempo fu la più popolata d’Italia oltreché capitale prima del Regno di Napoli e poi del Regno delle due Sicilie.

Con delle semplici parole chiave su un motore di ricerca o accedendo direttamente ad un sito di prenotazione online di traghetti è possibile scoprire tutto ciò che ci interessa riguardo a questa tratta, come prezzi e tempo di percorrenza, ed eventualmente effettuare una prenotazione online.

Una volta giunti al porto di Napoli si può partire con l’esplorazione della città e la scoperta delle sue pietanze tipiche, dalla pizza, mondialmente diffusa ma che scoprirete diversa nella città che l’ha inventata, al ragù, dalle sfogliatelle, golosamente ripiene di crema di ricotta, alla rinomata Pastiera, dal pregiato babà alle zeppole di san Giuseppe, dagli struffoli alla succulenta mozzarella di bufala e per finire un limoncello, specialità alcolica campana.

Napoli con le sue strade, i suoi vicoli, il calore degli abitanti e le loro “manie” rese celebri dai tanti film di Totò e di Eduardo De Filippo. Napoli con i suoi monumenti, maestosi, grandiosi, imponenti. Dal 1995 il centro storico di Napoli è stato inserito dall’UNESCO fra i beni patrimonio dell’umanità. La ricchezza dell’arte e dell’architettura napoletana copre più di 2.800 anni di storia e rappresenta un excursus unico nel mondo dell’arte. Napoli è la città al mondo con più chiese, considerando solo quelle storiche sono ben quattrocentoquarant’otto.

A Napoli si possono seguire tutti gli stili artistici solo visitando le sue chiese, paleocristiano con la Basilica di San Pietro ad Aram, gotico con la Basilica di Santa Chiara; rinascimento con la Chiesa del Gesù Nuovo; barocco con la Certosa di San Martino e la Cattedrale di Santa Maria Assunta con la sua facciata neogotica e la barocca Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro. Vi si riscontra anche lo stile neoclassico come la Basilica di San Francesco di Paola.

Ricchissima anche l’architettura civile con il Palazzo Reale, la Reggia di Capodimonte, il Maschio Angioino, il Castello Aselmeyer ed il Castel dell’Ovo. Napoli ai turisti offre la più ampia e variegata tipologia di ricettività ed ospitalità che ci si aspetti da una grande città. Numerosi, infatti, sono i B&B, gli alberghi, le case vacanza, gli hotel e gli agriturismi in Campania e nella provincia di Napoli.

Share